Lorch SpeedCold

Per una fredda efficienza nella saldatura di lamiere sottili.

Rester cool, telle est la devise.

In sede di ottimizzazione della saldatura di lamiere sottili, la grande sfi da è rappresentata dal controllo dell’arco. L’apporto di energia si riduce rapidamente, ma con il procedimento “a freddo” si salda di conseguenza: con molti spruzzi che si attaccano ed un comportamento dell’arco all’insegna della minor stabilità. La conseguenza è una dispendiosa rilavorazione. La produttività è un’altra cosa voi pensate. Anche noi. Gli ingegneri ed i saldatori Lorch, quindi, non hanno lanciato sul mercato un procedimento a basso apporto di energia, ma hanno continuato ad ottimizzare le loro idee fi nché non abbiamo raggiunto l’obiettivo prefi ssatoci: mettere a punto un procedimento per la lamiera sottile di cui i nostri clienti possano essere realmente soddisfatti. E con il quale possano aumentare in maniera consistente la loro produttività in una molteplicità di applicazioni, con un vantaggio in fatto di velocità pari al 40 % (max) ed una qualità convincente anche per gli esperti.

Ottimale per saldatura di testa, a sovrapposizione e d’angolo.

Il punto chiave per una saldatura eccellente della lamiera sottile è la qualità delle saldature di testa, a sovrapposizione e d’angolo. SpeedCold di Lorch è stato messo a punto proprio per queste applicazioni. La regolazione SpeedCold gestisce l’andamento del processo con una precisione tale che si ha una reazione alle variazioni dell’arco nel giro di millisecondi. Il risultato è un arco estremamente stabile ed un controllo eccellente del bagno di saldatura.

SpeedCold può contare su caratteristiche superbe in fatto di modellazione della saldatura e di capacità di colmare le fessure, cosicché il saldatore può reagire in modo ottimale, ad esempio in caso di deformazione del materiale.

I colori di rinvenimento evidenziano la differenza.

L’immissione di calore nel pezzo rappresenta un fattore fondamentale per la portata degli interventi preliminari e di rilavorazione necessari al fi ne di ottenere un buon risultato della saldatura. Minore è l’immissione di calore e minore è la deformazione; minori sono anche i punti di tenuta antecedenti e le rilavorazioni necessarie per conferire al materiale la forma desiderata. Qui ogni joule in meno vale soldi. Dato che SpeedCold apporta esattamente il quantitativo di energia effettivamente necessario per la fase del processo in questione, l’immissione di calore risulta inferiore del 25 % (max) rispetto alla saldatura MIG-MAG tradizionale. Proprio nel caso dell’acciaio CrNi. Grazie alla sua ridotta conducibilità termica ed alla tendenza più marcata alla deformazione, l’immissione ridotta di energia di SpeedCold costituisce un vantaggio notevole nella pratica. Anche nella saldatura di lamiere zincate si ha una perdita minima e, dunque, un miglior mantenimento della protezione dalla corrosione.

Il processo SpeedCold è disponibile quale optional nella S-Pulse XT, la S-SpeedPulse XT e la serie P. 

Per maggiori informazioni sulle nostre saldatrici MIG-MAG si rimanda al Mondo dei prodotti

Contatto

Lorch Schweißtechnik GmbH
Im Anwänder 24 – 26
71549 Auenwald
Germany

info(at)lorch.eu

T +49 7191 503-0
F +49 7191 503-199

Ricerca partner nella distribuzione