Condizioni generali di contratto della Lorch Schweißtechnik GmbH, Auenwald

§ 1 Disposizioni generali

(1) Tutte le nostre consegne, i nostri servizi e le nostre offerte avvengono esclusivamente sulla base delle presenti Condizioni generali di contratto (CG). Queste fanno parte di tutti i contratti che concludiamo con i nostri partner contrattuali (di seguito denominati "clienti") in merito alle consegne o ai servizi che offriamo. 

(2) I termini e le condizioni generali del cliente diventano parte del contratto solo se e nella misura in cui la loro validità sia espressamente accettata per iscritto. Questo requisito di approvazione si applica in ogni caso, ad esempio, anche se lo inoltriamo incondizionatamente per conoscenza delle condizioni generali del cliente al momento della consegna.

(3) I nostri termini e condizioni generali si applicano solo se il cliente è un imprenditore (§ 14  C.C), una persona giuridica di diritto pubblico o un fondo speciale di diritto pubblico.

(4) In singoli casi, i singoli accordi con il cliente (inclusi accordi accessori, aggiunte e modifiche) devono in ogni caso prevalere su tali CG. Per il contenuto di tali accordi, fatte salve prove contrarie, prevarrà un contratto scritto o la nostra conferma scritta. 

(5) Dichiarazioni e annunci giuridicamente rilevanti che devono essere presentati dal cliente dopo la conclusione del contratto (ad es. fissazione di scadenze dei termini, notifica di difetti, dichiarazione di recesso o riduzione), devono essere in forma scritta per essere efficaci. 

(6) Il cliente prende atto del fatto che elaboriamo i dati dal rapporto contrattuale ai sensi del Regolamento generale sulla protezione dei dati (DSGVO) ai fini dell'esecuzione del contratto e riserviamo il diritto di trasferire i dati, se necessario per l'adempimento del contratto, ai fornitori di servizi da noi incaricati. 

 

§ 2 Offerta e stipula del contratto

(1) Tutte le nostre offerte sono senza impegno e non vincolanti, a meno che non siano espressamente contrassegnate come vincolanti o contengano uno specifico periodo di accettazione. Ordini o ordini possono essere accettati entro quattordici giorni dal ricevimento inviando una conferma d'ordine. Allo stesso modo, le descrizioni tecniche e altre informazioni in offerte, opuscoli e altre informazioni non sono inizialmente vincolanti. 

(1)L'oggetto del contratto deriva dall'ordine e dalla nostra conferma d'ordine. I dettagli possono essere trovati nel capitolato d'oneri, a condizione che ciò sia concordato con noi e per iscritto. 

(3) Le aggiunte e le modifiche agli accordi presi, compresi questi termini e condizioni, devono essere presentate per iscritto per essere valide. Ad eccezione degli amministratori delegati o dei rappresentanti autorizzati, i nostri dipendenti non sono autorizzati a stipulare accordi verbali divergenti. La forma scritta della trasmissione avviene via fax o via e-mail.

(4) Ci riserviamo la proprietà o il diritto d'autore su tutte le offerte e preventivi presentati da noi nonché sui disegni, le illustrazioni, i calcoli, le brochure, i cataloghi, i modelli, strumenti e altri documenti e sussidi forniti dal cliente senza restrizioni. Il cliente non può rendere questi oggetti disponibili a terzi senza il nostro esplicito consenso, in quanto tali o in termini di contenuto, darne informazione, divulgarli o duplicarli autonomamente o tramite terzi. Alla nostra richiesta, egli deve restituirci questi elementi nella loro interezza e distruggere tutte le copie che possono essere state fatte, se non sono più richieste da lui nel normale corso delle contrattazioni o se i negoziati non portano alla conclusione di un contratto. Escluso da ciò vi è la memorizzazione di dati forniti elettronicamente ai fini del consueto backup dei dati.

(5) Lo stesso vale se l'ordine si discosta dalla nostra precedente offerta. Un contratto è concluso con la conferma d'ordine scritta, ma al più tardi quando iniziamo con la consegna o la fornitura della merce. La trasmissione di dati a distanza deve soddisfare il requisito della forma scritta prevista nel presente paragrafo. Informazioni secondo il paragrafo 1 così come le dichiarazioni pubbliche da noi fatte diventeranno parte del contratto solo se con espresso riferimento nella nostra conferma d'ordine.

(6) Nella nostra conferma abbiamo il diritto di adattare le specifiche, le varietà, le quantità, le scadenze e le scadenze alle possibilità reali. Tali modifiche saranno ritenute concordate se il cliente non si oppone immediatamente al ricevimento della conferma d'ordine, la modifica tenendo conto degli interessi di entrambe le parti sia accettabile per il cliente e se l'approvazione della modifica possa essere ragionevolmente prevista.

 

§ 3 Prezzi e pagamenti

(1) I prezzi sono validi per quanto incluso nelle prestazioni e consegne indicato nelle conferme d'ordine. Le prestazioni extra o speciali verranno addebitate separatamente. I nostri prezzi sono espressi in Euro escluso imballaggio, IVA, dazi doganali all'esportazione, nonché tasse e altri oneri pubblici.  

(2) Gli importi delle fatture devono essere pagati entro 30 giorni dalla data di emissione senza detrazioni, salvo diverso accordo scritto. Il presupposto per la tempestività del pagamento è il giorno dell'accredito incondizionato sul nostro conto corrente commerciale. Il pagamento tramite assegno è escluso.  Se il cliente non paga entro la data di scadenza, sarà considerato in ritardo senza ulteriori avvisi. Gli importi in sospeso sono soggetti ad interessi secondo le disposizioni di legge; l'azione surrogatoria di interessi più elevati e ulteriori danni dovuti rimangono inalterati. Siamo inoltre autorizzati a conservare tutte le consegne o prestazioni fino al completo pagamento.

(3) Se dopo la conclusione del contratto dovessero mutare i materiali, i materiali lavorati, i costi di manodopera o di retribuzione salariale riferiti al nostro di calcolo, il diritto ad una corrispondente rettifica di prezzo e' riservato.

(4) La compensazione a fronte di domande riconvenzionali del cliente o la conservazione di pagamenti dovuti a tali crediti, ad eccezione dei diritti di ritenzione del cliente di cui al § 6 d), sono consentite solo se le domande riconvenzionali sono indiscusse o sono state legalmente stabilite. 

(5) Se, dopo la conclusione del contratto, risulta evidente che la nostra richiesta di pagamento è compromessa dall'incapacità prestazionale del cliente, o se il cliente è inadempiente al pagamento del prezzo di acquisto da ordini precedenti, siamo autorizzati a rifiutare la prestazione fino a che il cliente abbia effettuato o garantito il pagamento. Il cliente non può rivendicare alcun diritto dalla negazione giustificata della prestazione. Se il pagamento o la garanzia non vengono effettuati entro 12 giorni lavorativi dopo che è stata inoltrata una ingiunzione, si ha il diritto di recedere dal contratto e richiedere il risarcimento dei danni anziché di rivendicarne la prestazione.


§ 4 Consegna e tempi di fornitura

(1) Le consegne vengono effettuate franco fabbrica Auenwald. Per il contenuto e quanto previsto dalla nostra consegna e obbligo di prestazione, la nostra conferma d'ordine scritta prevarrà, se applicabile, in combinato disposto con una specifica, se tale è stato accettato da noi per iscritto.

(2) Salvo diversa indicazione nel contratto o nei presenti termini e condizioni, si applicano i termini e le definizioni di INCOTERMS 2010.

(3) Il cliente ha il diritto di richiedere modifiche all'oggetto del contratto, a condizione che accetti qualsiasi superamento di costi e termini. In ogni caso, una modifica al progetto e' valida solo e unicamente come concordato all'epoca, se ciò è parte di un accordo di modifica scritto che è stato concluso tra le parti.

(4) Abbiamo il diritto di effettuare consegne e prestazioni parziali solo se sono ragionevoli per il cliente e se si tiene conto in misura sufficiente dei suoi interessi legittimi, la consegna della restante merce ordinata sia garantita e il cliente non incorra in spese aggiuntive significative o costi aggiuntivi (a meno che non dichiariamo di accettare di coprire questi costi).

(5) L'accettazione delle scadenze o dei termini di prestazioni avviene sotto la riserva della partecipazione contrattuale del cliente. Il rispetto del nostro obbligo di prestazione presuppone che siano stati soddisfatti i pagamenti anticipati del cliente. Finché questo non accada, possiamo sospendere le nostre prestazioni. Il cliente non può rivendicare alcun diritto dalla negazione giustificata della prestazione. Le disposizioni del presente paragrafo si applicano anche in particolare se il cliente è inadempiente del pagamento di una prestazione precedente.

(6) Non saremo responsabili per impossibilità di consegna o per ritardi, nella misura in cui siano dovuti a cause di forza maggiore o altri eventi imprevedibili al momento della conclusione del contratto (es. perturbazioni meteorologiche di ogni genere, difficoltà nell'approvvigionamento di materiali ed energia, ritardi nel trasporto, scioperi, serrate legittime, mancanza di manodopera, energia o materie prime, difficoltà nell'ottenere le necessarie approvazioni normative, azioni normative, o non avvenuta, errata o non tempestiva consegna da parte dei fornitori) di cui non siamo responsabili. In ogni caso, tuttavia, è richiesto un sollecito da parte del cliente. Nella misura in cui tali eventi rendano la consegna o la prestazione sostanzialmente più difficile o impossibile e l'ostacolo non è solo di natura temporanea, siamo autorizzati a recedere dal contratto. Rimborseremo immediatamente qualsiasi controprestazione già fornita dal cliente. In caso di ostacoli di durata temporanea, i termini di consegna o di prestazione devono essere prorogati o le date di consegna o di prestazione devono essere posticipate dal periodo di impedimento più un ragionevole periodo di avviamento. Informeremo immediatamente il cliente relativamente ai problemi di consegna. Nella misura in cui il cliente non possa ragionevolmente aspettarsi di accettare la consegna o la prestazione a causa del ritardo, può recedere dal contratto per mezzo di una immediata dichiarazione scritta nei nostri confronti. 

(7) Il verificarsi del ritardo nella consegna è regolato dalle disposizioni di legge. In ogni caso, tuttavia, è richiesto un sollecito da parte del cliente. In caso di inadempienza, il risarcimento del ritardo del cliente è limitato allo 0,5% per ogni settimana di ritardo completata, a condizione che dimostri di aver subito un danno, ma non maggiore del 5% del prezzo complessivo della parte della fornitura. § 8 paragrafo 2 rimane da qui inalterato. Il cliente può anche prefissare in forma scritta un ragionevole periodo di proroga, che deve essere di almeno 15 giorni lavorativi. Dopo la sua scadenza, ha il diritto di recedere dal contratto per iscritto. Il risarcimento invece della prestazione è limitato al danno prevedibile tipico del contratto. Le suddette normative si applicano di conseguenza alle consegne parziali e alle prestazioni parziali. 

(8) I reclami del cliente dovuti all'esclusione dell'obbligo di pagamento e a causa di un impedimento alla prestazione alla conclusione del contratto sono, ad eccezione dei casi del § 8 par.2 limitati al danno contrattualmente prevedibile. Lo stesso vale se la prestazione la svolgiamo solo parzialmente.

 

§ 5 Luogo di adempimento, spedizione, imballaggio, trasferimento del rischio e accettazione 

(1) Il luogo di adempimento per tutti gli obblighi derivanti dal rapporto contrattuale è la sede legale della Società in Auenwald, se non diversamente specificato. Se dobbiamo addossarci la messa in servizio, il luogo di adempimento è il luogo in cui essa deve essere effettuata. Nella misura in cui l'accettazione deve essere fatta, questa sarà decisiva per il trasferimento del rischio. L'accettazione deve essere effettuata alla data concordata, in alternativa dopo che ne abbiamo segnalato la disponibilità. Il cliente può rifiutare l'accettazione solo in presenza di un difetto materiale.

(2) Il metodo di spedizione e l'imballaggio sono soggetti alla nostra ragionevole discrezione. Il costo della spedizione e dell'imballaggio è a carico del cliente. 

(3) Per un valore netto inferiore a 50 Euro addebitiamo un onere di elaborazione di 15 Euro più le spese di franco e di spedizione. 

(4) Il rischio deve essere trasferito al cliente al più tardi al momento della consegna dell'oggetto di consegna (per cui l'inizio della procedura di precaricamento è decisiva) allo spedizioniere, al corriere o ad altre terze parti incaricate ad effettuare la spedizione. Ciò vale anche in caso di consegne parziali o nel caso avessimo preso in carico altri servizi (spedizione o messa in servizio). 

(5) Se la spedizione o l'accettazione sono ritardate a causa di circostanze per le quali non siamo responsabili, il rischio passerà al cliente dalla data di notifica della disponibilità per la spedizione o l'accettazione. Lo stesso vale se il cliente è in ritardo nell'accettazione.

(6) Se il cliente è inadempiente sull'ordine di consegna, l'accettazione o il ritiro della merce o se un ritardo nella spedizione o nella consegna deve essere da lui rappresentato o richiesto, abbiamo diritto al risarcimento per il danno risultante, comprese le spese aggiuntive (ad es. costi di deposito), a partire dalla scadenza del termine di consegna o, in mancanza di un termine di consegna, con la notifica della disponibilità per la spedizione della merce. I costi sono sostenuti indipendentemente dal fatto che conserviamo la merce da noi o da terzi. La prova di un danno più elevato e l'azione surrogatoria di ulteriori o altre rivendicazioni rimane inalterata; tuttavia, i costi devono essere accreditati nel proseguo di richieste di rimborso. Il cliente è autorizzato a dimostrare che non abbiamo subito alcun danno o in minor misura. 

(7) Trasmetteremo al cliente tutte le prestazioni assicurative ottenute con la nostra copertura assicurativa esistente, nella misura in cui l'assicuratore ci abbia precedentemente risarcito. Tuttavia, non siamo obbligati a stipulare o mantenere l'assicurazione. Se il cliente lo desidera per iscritto, controlleremo se e in che misura gli articoli forniti da lui e / o dalle nostre merci siano coperti da un'assicurazione di responsabilità civile esistente, ovvero a sue spese per assicurare contro i rischi da lui nominati per iscritto.

(8) La spedizione è assicurata a nostro carico. 

(9) Gli imballaggi di trasporto e gli imballaggi usa e getta non saranno ritirati. 

 

§ 6 difetti materiali 

Per i difetti materiali, siamo responsabili come segue:

a) Tutte le parti o prestazioni devono essere riparati, riconsegnati o sostituiti a nostra discrezione gratuitamente, se presentano un difetto, a condizione che la cui causa esistesse al momento del trasferimento del rischio. 

b) i reclami per prestazioni integrative scadono dopo 12 mesi dall'inizio del termine di prescrizione legale; lo stesso vale per il ritiro e la riduzione. Questa scadenza non si applica: 

- per quanto riguarda la legge secondo § 438 I Nr. 2 (edifici e oggetti per edifici) e § 634a paragrafo 1 Nr. 2 (difetti di costruzione) il C.C. prescrive termini più lunghi, 

- in presenza di dolo,

- in caso di occultamento fraudolento del difetto, così come

- in caso di inosservanza di una garanzia di qualità. 

I reclami per il rimborso delle spese del cliente ai sensi del § 445a C.C. (ricorso del venditore) scadono anche in 12 mesi dal termine di prescrizione legale, a condizione che l'ultimo contratto nella catena di approvvigionamento non sia un acquisto di beni di consumo. Le disposizioni statutarie sulla sospensione, l'inibizione e il riavvio dei termini rimangono inalterati. 

c) Gli articoli consegnati devono essere attentamente controllati immediatamente dopo la consegna al cliente o alla terza parte da lui designata. Si applicano a difetti evidenti e altri difetti che sarebbero stati evidenti in un'indagine immediata e accurata, come approvata dal cliente, se non entro sette giorni lavorativi dalla consegna con un avviso di difetti sotto forma di testo. Per quanto riguarda altri difetti, gli articoli di consegna si considerano approvati dal cliente se l'avviso di difetti non ci perviene entro sette giorni lavorativi dal momento in cui il difetto è stato riscontrato; se il difetto era già evidente al cliente in normali condizioni d'uso in una data precedente, tale data anteriore è determinante per l'inizio del periodo di reclamo. Su nostra richiesta, un articolo di consegna rifiutato sarà restituito tramite costi di trasporto a nostro carico.  

d) In caso di reclami per difetti, i pagamenti del cliente possono essere trattenuti in misura ragionevole in proporzione ai difetti materiali che si sono verificati. Un diritto di ritenzione del cliente non esiste se i suoi diritti di garanzia sono prescritti. Se il richiamo di difetto è stato fatto scorrettamente, avremo il diritto di chiedere un risarcimento per le per il rimborso delle spese sostenute dal cliente, a meno che la mancanza di difetto non fosse riconoscibile per il cliente.

e) In caso di difetti materiali della merce consegnata, siamo obbligati e autorizzati a porre rimedio o sostituzione entro un periodo di tempo ragionevole di nostra discrezione. Noi sosteniamo le spese necessarie ai fini del successivo adempimento, in particolare i costi di trasporto, viaggio, lavoro e costi del materiale, nella misura in cui tali spese non aumentino in seguito al fatto che le merci dopo la consegna siano state trasportate in un luogo diverso da quello commerciale del cliente o dovessimo fornire i nostri servizi in questo altro luogo. Le spese di richieste di risarcimento del cliente ai sensi del § 445a C.C. (ricorso del venditore) sono escluse, se l'ultimo contratto nella catena di approvvigionamento non sia un acquisto di beni di consumo. Le parti sostituite diventano di nostra proprietà. In caso di rettifica, abbiamo la scelta di farlo sul luogo del cliente o di effettuare la riparazione in uno dei nostri stabilimenti. Se la riparazione viene effettuata in uno dei nostri stabilimenti, il cliente deve trasportare la merce difettosa all'impianto da noi dichiarato. Le spese necessarie ai fini dell'esame e degli adempimenti successivi sono a carico nostro, ovvero rimborsate secondo la normativa vigente, se effettivamente esista un difetto.

f) Se l'adempimento successivo abbia insuccesso, il cliente può - senza pregiudizio per qualsiasi richiesta di risarcimento danni ai sensi del § 9 - recedere dal contratto o ridurre il corrispettivo. La fissazione di un termine e l'esercizio del diritto di rescissione o riduzione presuppongono una dichiarazione in forma scritta.

g) non sussistono richieste di rimborso in presenza di lievi variazioni dalla qualità concordata, di una minore compromissione di utilità, di naturale usura o danneggiamenti che siano insorti dopo il trasferimento del rischio da movimentazione difettosa o negligente, per sollecitazioni eccessive, con attrezzature non idonee, per i lavori di costruzione difettosi, per aerea edificabile inadatta o a causa di particolari fattori esterni che non siano assunti in base al contratto, così come per errori di software non riproducibili. Se il cliente o terzi eseguono modifiche improprie, lavori di installazione / rimozione o riparazione, conseguentemente non sussistono le condizioni per reclami dovuti ai difetti relativi a questi e alle relative conseguenze. 

(h) Le variazioni standard di colori, dimensioni, pesi o qualità non rappresentano difetti dell'articolo in consegna. 

i) Le richieste di rimborso del cliente a noi avverse ai sensi del § 445a C.C. (ricorso del venditore) sussistono solo nella misura in cui il committente non abbia stipulato alcun accordo con il suo rispettivo acquirente relativo alle rivendicazioni legali per vizi. 

j) Sono escluse le richieste di risarcimento danni del cliente a causa di un difetto materiale, a meno che secondo § 8 paragrafo 2 qualcos'altro sia stabilito. Una modifica dell'onere della prova a scapito del cliente non è connessa alle norme di cui sopra. Sono esclusi ulteriori reclami o rivendicazioni del cliente diversi da quelli regolamentati in questo paragrafo a causa di un difetto materiale.

 

§ 7 Diritti di proprietà industriale e diritti d'autore, difetti legali 

(1) In conformità con il presente § 7 garantiamo che l'articolo fornito è esente da diritti di proprietà industriale o diritti d'autore di terzi. Ciascuna parte contraente notifica per iscritto all'altra senza alcun indugio di eventuali rivendicazioni nei confronti dell'altra parte per violazione di tali diritti.

(2) Una modifica dei nostri prodotti e l'applicazione di marchi stranieri è inammissibile.

(3) Quando si esegue un ordine (costruzione o simile) secondo le specifiche, le bozze o le istruzioni del cliente, egli da solo deve garantire di avere il diritto all'uso, ovvero che gli spetti l'uso commerciale illimitato nelle sue specifiche, bozze o istruzioni contenenti eventuali protezione dei diritti di proprietà. Se i diritti di proprietà industriale di terzi vengono violati in seguito all'esecuzione dell'ordine secondo le specifiche del cliente o se questo violi un obbligo di etichettatura, il cliente si impegna a sollevarci da qualsiasi richiesta di risarcimento danni, rimborso dei costi e / o rimborso delle spese da parte di terzi. 

§ 8 Responsabilità per danni dovuti a responsabilità oggettiva

(1) Salvo quanto diversamente previsto in questi termini e condizioni, sono escluse le richieste di risarcimento danni del cliente, indipendentemente dai motivi legali, in particolare a causa della violazione degli obblighi derivanti dal rapporto contrattuale e da atti illeciti.

(2) Questo non si applica se si rispettano le seguenti condizioni:

- secondo la legge sulla responsabilità del prodotto,

- in presenza di dolo, 

-  in caso di grave negligenza da parte di proprietari, rappresentanti legali o procuratori,

- per malizia, 

- mancato rispetto di una garanzia accettata,

- a causa della lesione colposa sulla vita, del corpo o della salute, o

- a causa della violazione colposa di obblighi contrattuali essenziali. 

Tuttavia, la richiesta di risarcimento per violazione degli obblighi contrattuali essenziali è limitata al danno contrattualmente tipico prevedibile, a meno che non esista un altro dei casi summenzionati.  

(3) Una modifica dell'onere della prova a scapito del cliente non è connessa alle norme di cui sopra.

 

§ 9 Riserva di proprietà

(1) La proprietà dei beni consegnati da noi rimane riservata fino a quando tutti i nostri crediti nei confronti del cliente derivanti dal rapporto commerciale, compresi i crediti futuri derivanti da contratti conclusi simultaneamente o successivamente, siano risolti. Questo vale anche se i crediti siano inseriti in un conto corrente e il saldo sia attinto e riconosciuto. Il cliente è tenuto a trattare con cura le merci consegnate e ad assicurarle a nostro favore contro i rischi usuali (incendio, acqua, danni meteorologici, furto). Dovessero essere necessari lavori di manutenzione o ispezione, l'acquirente deve eseguirli in tempo a proprie spese.

(2) Fino al completo pagamento, il cliente è sempre tenuto a fornirci informazioni complete sulla merce a richiesta. Il cliente può, per quanto e fino a quando la riserva di proprietà sussista, né trasferire né impegnare la merce consegnata senza il nostro consenso scritto. Gli accordi di finanziamento (come i leasing) che includono l'assegnazione dei nostri diritti di ritenzione richiedono il nostro previo consenso per iscritto, a meno che il contratto richieda all'istituto finanziario di pagare direttamente a noi la quota di prezzo di acquisto a noi spettante.

(3) Il cliente ha l'obbligo di informarci immediatamente per iscritto se nel pignoramento dei beni da terzi o nel diverso utilizzo, i beni siano danneggiati o distrutti, siano smarriti o il proprietario cambi l'indirizzo della sede commerciale nazionale o il luogo delle merci.

(4) In caso di inadempienza contrattuale da parte del cliente, in particolare inadempimento di pagamento, saremo autorizzati a rescindere il contratto e / o a riprendere e utilizzare i beni, se richiesto dalla legge, dopo aver fissato un ragionevole periodo di grazia, e il cliente è obbligato alla restituzione con costi a suo carico. 

(5) Nel caso di pignoramenti e altri interventi da parte di terzi, il cliente deve informarci immediatamente e a sue spese per iscritto e a contribuire alla nostra rivendicazione per la protezione dei nostri diritti. Lo stesso vale se il cliente fallisca, in particolare se viene presentata una istanza di insolvenza in relazione alle sue attività. Il cliente è responsabile in aggiunta rispetto a terzi per le spese giudiziarie e stragiudiziali di ricorso di causa di terzi in conformità al § 771 CPC.

(6) La richiesta di apertura di procedure di insolvenza sul patrimonio del cliente ci autorizza a recedere dal contratto e richiedere la restituzione immediata della merce.

(7) Il cliente ha il diritto di vendere o trattare i beni nel normale corso delle trattative. Egli apporta eventuali elaborazioni per noi, senza che noi ne abbiamo l'obbligo a farlo. In caso di lavorazione, combinazione o miscelazione delle merci soggette a riserva di proprietà con altri beni, si forma una quota di comproprietà nel nuovo oggetto, generalmente nella lavorazione in proporzione al valore (= valore lordo della fattura compresi i costi accessori e le imposte) dei beni riservati e il valore del nuovo oggetto, nel caso di combinazione o miscelazione nel rapporto tra il valore dei beni riservati e il valore degli altri beni. Non appena la nostra proprietà venga distrutta mescolando o connettendo, il cliente ci cede la comproprietà proporzionale.

(8) Il cliente cede a noi tutti i crediti derivanti dalla rivendita nei confronti di un acquirente o di terzi, inclusi tutti i diritti accessori e comprese eventuali richieste di saldo derivanti dall'inclusione crediti di conto corrente a garanzia, anche per tutti gli altri crediti derivanti dal rapporto commerciale. Dopo la cessione, il cliente è autorizzato a riscuotere i crediti a noi assegnati. Ci riserviamo il diritto di revocare l'autorizzazione per la rivendita e la riscossione e di ritirare noi stessi i crediti riscossi se il cliente non adempia correttamente ai suoi obblighi contrattuali nei nostri confronti.

 

§ 10 Informazioni secondo la legge sul diritto di risoluzione delle controversie dei consumatori (VSBG)

Non siamo disponibili né tenuti a partecipare a procedure di risoluzione delle controversie dinanzi a un collegio arbitrale dei consumatori.

 

§ 11 Disposizioni finali

(1) I diritti del cliente non sono trasferibili.

(2) I rapporti tra noi e il cliente sono soggetti esclusivamente alla legge della Repubblica Federale di Germania. La Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di vendita internazionale di merci dell'11 aprile 1980 (CISG) non si applica. 

(3) Esclusivo, anche il luogo di giurisdizione internazionale per tutte le controversie è la nostra sede legale Auenwald-Mittelbrüden; tuttavia, siamo autorizzati a citare in giudizio il cliente nel suo foro competente generale. I regolamenti obbligatori di legge, in particolare le responsabilità esclusive, rimangono inalterati.

(4) e singole disposizioni dovessero essere inefficaci o le condizioni di consegna contengano delle lacune, ciò non pregiudicherà la validità delle restanti disposizioni.. In luogo della disposizione non valida, la disposizione effettiva si considera concordata quella che corrisponde al significato e alla finalità della disposizione inefficace. In caso di lacune, vale la disposizione che corrisponda a ciò che sarebbe stato ragionevolmente concordato in base al significato e alla finalità dei termini di consegna e che sarebbe stata concordata dalle parti sin dall'inizio.

 

Edizione:   dicembre 2018

Contatto

Lorch Schweißtechnik GmbH
Im Anwänder 24 – 26
71549 Auenwald
Germany

info(at)lorch.eu

T +49 7191 503-0
F +49 7191 503-199

Ricerca partner nella distribuzione